Perdere peso con la corsa: falso mito o verità

Perdere peso con la corsa: falso mito o verità

“Ma la corsa aiuta davvero a dimagrire?” è una delle prime domande che si pongono tutti coloro che aspirano a perdere peso, mentre cercano di scegliere gli esercizi migliori per raggiungere il loro obiettivo. Ebbene la risposta è sì, se ci si impegna con costanza e si svolgono correttamente le sessioni di allenamento accompagnandole con altri esercizi, il running può aiutare a smaltire i chili di troppo. Vediamo quindi come fare, ma prima occorre premettere una cosa: preventivamente all’inizio di qualsiasi tipo di dieta e di attività sportiva, è sempre consigliabile rivolgersi a un nutrizionista e a un personal trainer, in modo da avere tutte le informazioni necessarie ed evitare sgradevoli sorprese.

Allenarsi con regolarità

Prima regola: avere costanza e pazienza. Poiché i risultati non saranno subito visibili, è necessario non mollare e continuare ad allenarsi almeno 3/4 volte a settimana, addirittura 5 se il corpo lo permette. In generale è bene sapere che più frequentemente lo so si fa, maggiori saranno gli effetti sul fisico.

In che modo correre all’inizio?

Ai fini della perdita di peso, è preferibile iniziare correndo lentamente su lunghe distanze, piuttosto che partire già in quarta con il rischio di stancarsi subito, in fondo l’obiettivo in questo caso non è certo quello di diventare corridori professionisti. Una corsa lenta e prolungata a basso dispendio energetico, infatti, permette al corpo di bruciare più grassi rispetto a una più breve e ad alta intensità.   

La sola corsa non basta

Purtroppo è così, limitarsi alla sola corsa non è un buon modo per raggiungere l’obiettivo di perdere peso. Dopo un primo periodo iniziale che potremmo definire “di rodaggio”, è necessario integrare altri tipi di allenamenti alle sessioni di running lento. I motivi sono principalmente due: in primo luogo il fisico si abitua velocemente agli sforzi compiuti regolarmente, per cui alla lunga non consumerà più tanti grassi come prima; inoltre è bene potenziare la massa muscolare con esercizi ad hoc, con pesi o a corpo libero, in modo che il metabolismo si velocizzi ulteriormente. Dunque, si consiglia di aumentare gradualmente il ritmo di corsa cercando di volta in volta di incrementare l’intensità con lo scopo di bruciare più calorie di quante se ne siano assunte e, inoltre, di inserire nella settimana qualche seduta di allenamento per il potenziamento muscolare.

Oltre agli allenamenti

Allenarsi correttamente è senza dubbio uno dei primi passi da fare per dimagrire, ma non è l’unico. Altrettanto fondamentale è il mantenimento di una sana e bilanciata alimentazione, senza il consumo di troppi zuccheri, e di un riposo adeguato, da intendersi sia come tempo di sonno quotidiano sia come giorno di defaticamento dagli allenamenti. Entrambi danno un importante contributo, basti pensare al fatto che il nostro corpo prosegue a bruciare le calorie anche dopo il running.