Meglio correre o camminare? Le differenze

Meglio correre o camminare? Le differenze

Sicuramente in qualche momento tutti ci siamo chiesti se sia meglio correre o camminare. Entrambe hanno i loro pro e contro.

Correre comporta senz’altro un maggiore rischio di infortuni: più della metà dei runners incorrono almeno una volta in una lesione o altri dolori. Camminare, invece, comporta una bassissima probabilità di infortuni e questo è dovuto al minor impatto con il suolo.

I benefici della corsa sono evidenti, a parità di condizioni ed esclusi altri fattori, chi pratica jogging vive più a lungo perché si riducono i rischi di malattie cardiovascolari. Correre, porta benefici alla salute in modo più efficiente e veloce rispetto alla camminata: 5 minuti di corsa al giorno, equivalgono a 15 minuti di camminata. Un buon regime di camminata può avere gli stessi effetti, anche se occorre più tempo. La corsa quindi offre un miglior rapporto di benefici per la salute, ma comporta maggiori rischi e, in eccesso, può diventare controproducente. Sta a noi scegliere il tipo di allenamento che si adatta meglio alle nostre esigenze.

Se hai appena deciso di intraprendere un’attività fisica, la camminata potrebbe essere il giusto modo per iniziare. La corsa potrebbe essere l’ideale se hai già un buon allenamento aerobico.

E per dimagrire?

Correre fa bruciare più calorie rispetto alla camminata, la corsa è un’attività più aerobica della seconda. Ma per dimagrire non basta bruciare più calorie: è necessaria un’alimentazione corretta ed equilibrata. Non esiste quindi una risposta corretta alla domanda, entrambe le attività possono aiutare la perdita di peso se unite ad uno stile di vita sano.