La dispensa del runner

La dispensa del runner

Quando si pratica sport è molto importante avere un’alimentazione sana. Il principale combustibile dei runner è rappresentato dai grassi, di questi normalmente vi è grande disponibilità nell’organismo, viceversa sono limitate le scorte di zuccheri.

Alcune curiosità alimentari

Carboidrati sì, ma integrali. I carboidrati devono essere assolutamente presenti nella dieta di un runner. Di vitale importanza però è che siano integrali. La vastità dei cereali che possiamo trovare al supermercato è aumentata sproporzionalmente, approfittiamone! Il runner deve consumarli nelle ore diurne, senza farli mancare al mattino per la prima colazione. Possiamo accompagnarli con fonti di proteine e a verdure.

E i condimenti? Anche l’olio rientra nella ‘dieta’ del runner, se quello extra vergine d’oliva è consigliato spremuto a freddo per condire.

Se l’olio è per friggere, invece, dobbiamo adottare degli accorgimenti:

  • non ‘riciclarlo’ ed utilizzarlo per un’ulteriore frittura,
  • assorbire sempre l’olio in eccesso della frittura,
  • non superare i 180° per evitare delle alterazioni.

Il burro viene bandito, lasciando il posto alla margarina se proprio non se ne può fare a meno.

Un errore frequente è quello di saltare alcuni pasti, soprattutto al mattino: bisogna sempre fare colazione, altrimenti il metabolismo non riesce più ad assorbire e consuma meno. Al contrario, la sera è consigliato un pasto leggero. Sarebbe opportuno effettuare, oltre che alla colazione, pranzo e cena, anche due spuntini: uno a metà mattinata, uno nel pomeriggio.