Running: farlo bene per dimagrire

Running: farlo bene per dimagrire

L’arrivo dell’estate è il momento dei buoni propositi: il clima favorevole, il desiderio di superare la popolare “prova costume” ci spingono a vincere la nostra pigrizia, eliminare le calorie extra e iniziare a muoverci per buttare giù i chili di troppo.

Un rimedio è una bella corsa semplice e economica; ma la spinta motivazionale all’inizio non basta, per la corsa, come in tutte le altre attività fisiche, è facile fare errori che possono annullare i benefici dell’attività sportiva appena svolta.

Il running è uno sport per numerose persone. La sua relativa facilità con cui si può iniziare un programma di corsa e la popolarità di questo sport, in particolare a livello amatoriale, rischia di ingannare e soprattutto se l’obiettivo è dimagrire.

E’ importante sottoporsi a una visita medica per ottenere l’idoneità sportiva, con lo scopo di escludere eventuali controindicazioni perché, iniziare a correre senza essere a conoscenza dei propri limiti è la strada verso infortuni o problemi articolari che potrebbero compromettere l’efficacia della corsa.

Conoscere i propri limiti significa anche saper interpretare i segnali che ci invia il nostro corpo, importante è non forzare le tappe; è necessario procedere per gradi, senza trascurare l’importanza del riscaldamento e senza concentrarsi esclusivamente sul ritmo, la velocità o la distanza percorsa. Fondamentale per le prime volte abituare il corpo alla fatica e rispettare i tempi di recupero: è più produttivo per il proprio benessere e per la propria salute e ci si mette al riparo da possibili infortuni.

Può essere d’aiuto tenere sotto controllo la frequenza cardiaca di pari passo con il ritmo della corsa; se l’obiettivo primario è quello di bruciare calorie e potenziare il cuore, uno sforzo troppo eccessivo può essere controproducente. La frequenza del battito ideale per ottenere il massimo risultato è circa l’80% della frequenza cardiaca massima: un fattore che varia in base all’età della persona.

Ovviamente la corsa da sola non basta per eliminare quei chili di troppo, bisogna curare l’alimentazione, non solo sotto l’aspetto quantitativo. E’ necessario fare attenzione alla qualità dei propri pasti, soprattutto in corrispondenza delle sessioni di allenamento. Alcuni consigli per seguire un’alimentazione adeguata sono:

  • Evitare o limitare il consumo di alcolici e bevande zuccherate.
  • Durante l’allenamento è importante bere quindi mantenere un’idratazione adeguata.
  • Assumere i carboidrati in maniera equilibrata, il pane e la pasta non sono necessariamente da eliminare perché il nostro corpo ha bisogno della giusta quantità di energia per sostenere lo sforzo fisico.
  • Moderare il consumo di salumi, formaggi e dolci.

Di conseguenza per eliminare quei chili di troppo con la corsa non bisogna esagerare ma procedere per gradi e curare anche l’alimentazione.